Indirizzi e-mail professionali

Il vero professionista usa l’indirizzo e-mail del suo dominio, non quello di Google, Libero, Virgilio o altro fornitore. Peggio ancora, vedere l’indirizzo che finisce con un fornitore di servizi generico, vicino all’indirizzo del proprio sito web.

Disclaimer: la presente guida è generale e non si propone di offrire soluzioni esaustive. L'obiettivo è di facilitare alcuni aspetti base. L'autore, il proprietario del sito e i suoi collaboratori non rispondono per nessun motivo e sotto nessun aspetto per le conseguenze risultate dalla lettura di questo articolo. La piena responsabilità delle azioni e delle conseguenze resta all'utente (visitatore del sito, lettore ecc.)

La differenza sta nella fiducia

Ecco due indirizzi e-mail: idraulicotorino@gmail.com e info@idraulicotorino.it. Senza conoscere nulla di nessuno, quale di loro sembra più professionale? Quale di loro ispira più fiducia? Ovviamente, il secondo, perché offre più informazioni e testimonia la cura del professionista per la comunicazione e l’attenzione per tutti i dettagli della sua attività. E a casa, io preferisco un idraulico attento a tutto, anzi che uno che se può tralasciare alcuni aspetti lo fa.

Come avere l’indirizzo e-mail professionale

Ci sono diverse soluzioni tecniche, ma la più semplice è averlo insieme al sito, fornito dal hosting (clicca qui per vedere come acquistare l’hosting e il nome dominio).

La soluzione è molto  semplice e si risolve tramite il Panello di Controllo messo a disposizione del tuo hosting.

Se  hai acquistato l’hosting da Aruba:

  1. vai all’indirizzo indicato da loro nella e-mail ricevuta alla conferma dell’attivazione e autentificati per accedere al Panello di Controllo. Generalmente, devi andare a https://admin.aruba.it/ e utilizzare le credenziali fornite da loro o cambiate da voi (il nome utente e del tipo 123456@aruba.it e la password è generata in modo aleatorio, non intuitivo)
  2. dentro il Panello di Controllo, vai nella sezione Servizi di Posta e scegli Mail Admin (Gestione Mail) cliccando il pulsante Gestisci
  3. si aprirà una nuova finestra, dove nella parte sinistra, in basso, troverai l’opzione Gestione. Clicca sopra e poi clicca su Gestione Caselle.
  4. nella nuova finestra che si aprirà, scegli l’opzione Aggiungi casella
  5. compila tutti i campi richiesti e clicca Salva.

Importante:

  • il nome della casella deve essere intuitivo e deve essere inerente alla destinazione della casella; se la casella appartiene ad un certo dipartimento o è destinata al pubblico, sarebbe meglio avere un nome suggestivo, ad esempio amministrazione@iltuosito.it o marketing@iltuosito.it
  • da evitare i nomi troppo generici,  tipo “admin”, “info” o “contatto” perché gli algoritmi automatici che inviano lo spam sul web ti riempiranno la casella messaggi non desiderati, a volte pericolosi o ingannevoli.
  • per leggere la posta hai a disposizione due soluzioni. La prima è utilizzare un software chiamato client di posta elettronica per PC, MAC, Linux (tipo Mozilla Thunderbird – scaricabile gratuitamente da qui) o smartphone. La seconda è andare direttamente sul server di posta offerto da Aruba, generalmente all’indirizzo https://webmail.aruba.it/.  Anche se il servizio di posta di Aruba copre tutte le necessità di base, la prima soluzione presenta vantaggi multipli.

Se hai acquistato il servizio da un altro fornitore

  1. La maggior parte degli altri fornitori di hosting offrono al cliente il classico Panello di Controllo grafico per la gestione e l’amministrazione di siti internet e web hosting, cPanel. Devi solo trovare il link verso questo, dall’interno della tua aria amministrativa sul sito del hosting.
  2. Una volta dentro il cPanel, vai nella sezione Email e scegli Email Accounts.
  3. Nella nuova finestra cerca il pulsante Crea (o Create se in inglese)
  4. compila i campi richiesti nella nuova pagina, lasciando stare, magari, le opzioni di quota, e clicca il pulsante Crea
  5. per vedere la posta, generalmente ti verrà fornito un link dentro i messaggi tecnici ricevuti tramite email dopo la conferma dell’attivazione del hosting.

Register.it, ad esempio, mette a disposizione del cliente un’area amministrativa dedicata, dove le opzioni sono molto più limitate, ma anche molto più chiare.

Il numero delle caselle a disposizione è diverso da un fornitore di hosting all’altro, ma generalmente si ha minimo cinque, come nel caso di Aruba, con un limite di quota, per spingere verso l’acquisto di altri servizi. Se si usa in modo attento un cliente di posta elettronica il problema delle quote viene facilmente superato.

Ti manca il tempo per farlo? Ci pensiamo noi!

segui i semplicissimi passi sotto

Velocità e sicurezzaLa soluzione professionale

Per coloro che preferiscono andare sul sicuro, non hanno il tempo per sperimentare o rischiare configurazioni errate.
https://www.gncsoftware.eu/wp-content/uploads/2019/05/img-people-01-320x320.jpg

Tu devi solo:

  • tenere a portata di mano le credenziali del tuo hosting

Importante: prima di pagare assicurati che il tuo hosting include anche servizio di posta. In caso contrario lo devi acquistare dal tuo fornitore di hosting. Possiamo offrirti assistenza, ma l’acquisto non è incluso nel prezzo ed è un servizio separato, pagato al hosting, non a noi. Nel dubbio, inviaci un messaggio per controllare insieme (non dimenticare di fornire i tuoi contatti, nel modulo – clicca qui)

Ci siamo!

Il servizio include:

  • configurazione di massimo quattro caselle email collegate al dominio

Costo totale: euro 49,00

Pagamento sicuro tramite PayPal. Clicca il pulsante sotto e segui la procedura, inviando il tuo indirizzo e-mail e il numero di cellulare.

Copyright by GNC Software. Tutti i diritti riservati.

Copyright by GNC Software. All rights reserved.